Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.



Carbonia Scrive: Viaggio d’inverno

Carbonia Scrive: Viaggio d’inverno Carbonia Scrive: Viaggio d’inverno

Nuovo appuntamento in programma nell'ambito della rassegna Carbonia Scrive, Venerdì 7 Dicembre presso la Biblioteca Comunale di Carbonia, alle ore 17:30 si terrà la presentazione del Libro "Viaggio d’inverno" di Vittoria Serena e Claudia Zaggia

Il Libro
Vittoria aveva un sogno: Diventare Scrittrice. 
Può accadere che i sogni si infrangano a volte in modo drammatico e dolorosamente prematuro sugli scogli della vita. Ma può anche accadere che non muoiano, anzi che riprendano a volare alto, se c’è chi colmo d’amore li raccoglie e li riporta in vita. 
Questo ha fatto e fa tuttora Terry Bonaldo che ha dato di nuovo al mondo Vittoria, permettendole di realizzare il suo più grande sogno attraverso la pubblicazione dei suoi scritti, operata in collaborazione con la scrittrice Claudia Zaggia. Questo libro nasce dall’amore e con amore vuole dare speranza ai tanti che ne hanno veramente bisogno. In virtù di ciò, il ricavato dalla vendita andrà interamente devoluto alla Onlus "I Bambini delle Fate". 

"Vittoria Serena è mia figlia. La mia unica adorata figlia. Nata a Montebelluna in provincia di Treviso il 19 dicembre 1994. 
Tante le cose che la interessavano, ma soprattutto voleva scrivere e molti fogli e quaderni erano già pieni della sua scrittura. Aveva molti amici, una famiglia che le voleva bene, la adorava, ma il male di vivere che da tempo la minacciava è stato ad un certo punto più forte di tutto. Il 13 ottobre 2014 se l’è portata via. Sapevo che lei mi diceva, fin da piccina: “io vorrei diventare una scrittrice mami, so che sarà lunga la strada da compiere ma so che ce la posso fare” Non potevo lasciare che fosse dimenticata..."

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Letto 38 volte